Tenere informato il committente con le riunioni

Per la buona riuscita di una ristrutturazione o di una nuova costruzione non è fondamentale solo andare in un cantiere, ma è soprattutto quello di informare i committenti sul progetto.

Consigli utili per non rischiare con la casa di paglia

I lavori svolti in balle di paglia non sono passati inosservati e sono stati pubblicati in un blog internazionale. Vedere questi risultati mi spinge ad affrontare il mio lavoro ogni giorno con ancora più entusiasmo.

Come costruire un rapporto di fiducia con il tuo architetto

Se hai mai avuto a che fare con un architetto, leggere questo articolo ti farà forse rivivere alcune situazioni in cui ti sei trovato.

Se stai per iniziare un nuovo progetto di costruzione o di ristrutturazione del tuo edificio, invece, tutto quello che ti dirò sarà nuovo per te e spero possa essere un buon punto di partenza per instaurare un ottimo rapporto con il tuo progettista.

Perché il tema del rapporto progettista e committente? Perché nessuno ne parla.

Le pareti interne della casa di paglia

Oggi ti voglio mostrare a che punto siamo arrivati nel cantiere di questa nuova casa di paglia. Siamo nella fase di inizio del tracciamento degli impianti infatti tutte le pareti interne sono state montate.

Le pareti interne sono realizzate in mattoni rettificati a incastro ad alto potere fonoisolante assemblati con collante. Poi saranno intonacate sulle due facce con un intonaco di argilla naturale.

PROGETTARE CASE IN PAGLIA: DA DOVE INIZIARE

E’ una storia ricorrente che forse alcuni di voi hanno già sentito raccontare. Il tema è progettare e costruire una casa in paglia: da dove iniziare? A chi rivolgersi? Come essere sicuri di non sbagliare?

Molti d’istinto pensano di affidarsi ai propri conoscenti “di fiducia”, ma sarà la scelta giusta?

Forse si, se il tuo conoscente è un tecnico informato, ma attenzione alle fregature e agli incarichi affidati sull’esperienza, ecco perché.

Una casa in paglia senza impianti: oggi si può!

Progettare l’impianto termico di un edificio di paglia richiede un attento studio delle condizioni climatiche di quel determinato luogo.

Questo, a maggior ragione, quando l’obiettivo del committente è quello di avere una casa senza impianto di condizionamento!

Ecco perché, per progettare la parte energetica di un edificio in paglia di 300 metri quadri, in provincia di Mantova, mi sono rivolto a Günther Gantioler, direttore e amministratore di TBZ e certificatore Passive House e Active House International.

La normativa nelle case di paglia

Le case di paglia sono costruzioni di bioedilizia dal basso impatto ambientale in grado di soddisfare esigenze abitative di vario tipo. Si tratta di vere e proprie case ecologiche, che consentono un alto risparmio energetico e standard qualitativi elevati. Nel passato furono molto furono molto utilizzate per la facilità d’impiego del materiale, ma poi hanno ceduto […]

Progettare un edificio a sette piani in paglia

Una delle domande più frequenti è la possibilità di progettare degli edifici in paglia a più piani. La paglia è un materiale di tamponamento e in Italia non può essere utilizzato per la struttura. La struttura degli edifici è composta da telai in legno progettati per resistere al sisma, al fuoco e all’umidità. La costruzione […]