Non ce ne rendiamo conto, ma il processo molto accurato della prefabbricazione deve essere guidato da un progetto particolarmente preciso.

In un cantiere con sistema costruttivo tradizionale si lavora con un disegno sommario, si arriva con mattoni e malta e quando si inizia a lavorare tra modifiche e varianti, sono più i tempi di fermo cantiere in attesa di scelte e definizione dei dettagli, che il lavoro vero e proprio, oltre al continuo incremento dei costi e allungamento dei tempi.

Il 14 aprile 2022 l’Ordine degli Architetti di Roma mi ha dato la possibilità di parlare della progettazione degli edifici di paglia.

Non si tratta solamente di un materiale sostenibile, ma soprattutto di come cambia la figura dell’architetto, mettendo al centro la progettazione e avviando un ciclo produttivo industrializzato.

Analizzando un caso studio, condividerò la mia esperienza di architetto, parlando di come ho potuto ottimizzare i costi e i tempi della costruzione dell’edificio.

Il futuro dell’edilizia digitale in paglia è iniziato.

Se sei un progettista puoi iscriviti al webinar:
https://lnkd.in/dTF72xs4