L’architetto Nicola Preti in carpenteria controlla i dettagli costruttivi del progetto di una nuova casa di paglia

L’architetto Nicola Preti in carpenteria controlla i dettagli costruttivi del progetto di una nuova casa di paglia

Perché devo pagare un architetto per una casa di paglia?

Un architetto non è altro che una persona che ti guida in una sequenza di step da percorrere per arrivare al tuo obiettivo finale: una casa di paglia da sogno.

Questo obiettivo è diverso da persona a persona, ma un buon architetto sa capire le differenze e trovare le soluzioni tecniche migliori per il tuo caso (ecco perché è sempre bene diffidare dei progetti copia e incolla). 

Gli architetti sono molti e ognuno ha una preferenza in un determinato campo. Per questo quando affidi il tuo progetto per una casa di paglia a un architetto, devi essere sicuro che sia un esperto di quel tipo di costruzioni, e che abbia già esperienza nel settore. 

Il primo errore fatale: scegliere l’architetto consigliato da un amico

Scegliere l’architetto consigliato da un tuo parente o amico, senza accertarsi che abbia le conoscenze necessarie sulle case di paglia, potrebbe essere il primo errore fatale per trasformare la tua nuova casa dei sogni nel tuo incubo peggiore. 

Solo poi c’è la parte di preferenze estetiche e per finire c’è il rapporto personale con il tuo architetto.

In alcuni casi verremo conquistati dal gusto del nostro architetto (dopo esserci assicurati che abbia le competenze sulla casa di paglia), in altri verremo convinti dal senso di fiducia che ci ispira e dalla possibilità di comunicare bene con lui. Ma di quest’ultimo punto parleremo più avanti.

Quindi, 3 step: esperienza + gusto estetico + comunicazione.

Se l’architetto che hai scelto li ha tutti e tre sei sulla buona strada per avere la tua casa di paglia da sogno.

Perché devo pagare un architetto? 

Perché dietro a ogni stelo di paglia che andrà a comporre la tua nuova casa, c’è un pensiero, una riflessione e un disegno, che servirà per spiegare alle imprese come costruire la casa.

Non tutto quello che farà il tuo architetto lo potrai vedere, perché per la maggior parte è un lavoro tecnico. 

La migliore prova del lavoro di un architetto è la tua casa finita. 

Solo allora capirai al 100% perché lo hai pagato. 

A ogni step del progetto perderai inevitabilmente potenziali alternative di scelta per la tua casa (tetto a una o due falde, travi a vista o nascoste, pavimento in legno  o in marmo, …), ma più cose scegli in anticipo, meno errori e costi imprevisti avrai.

Molto spesso ogni step del progetto richiede la tua approvazione come committente e futuro abitante. 

Sarai spesso interpellato per le scelte costruttive o semplicemente per firmare qualche documento burocratico. Tutto quello che ti serve è creare fin da subito un rapporto di fiducia reciproca basato su una comunicazione chiara con il tuo architetto. Se non capisci un passaggio, bloccati subito e vai avanti solo quando il tuo architetto te lo ha chiarito.

In alternativa a questo, esiste chi preferisce rivolgersi a un architetto richiedendo un lavoro “chiavi in mano”. L’idea è quella di stanziare un budget e un tempo per la consegna, e una bella mattina ricevere le chiavi della casa finita. 

Dalla mia esperienza questa modalità è pura utopia. 

Io lavoro sempre coinvolgendo attivamente il committente

Abiteresti in una casa che non dice qualcosa di te? 

No, perché la tua casa non è un albergo, ma un abito su misura per te.

Preparati infatti a una fitta corrispondenza via mail e telefono con il tuo architetto. Preparati alle visite in cantiere e alle riunioni con le imprese.

Progettare la tua nuova casa di paglia non è una passeggiata, ma un’avventura unica che ti ricorderai per tutta la vita perché parla di te.

Non è importante la tecnica, ma le persone.

Quindi, a cosa serve un architetto?

In poche parole un architetto è il referente di tutto il tuo progetto dall’inizio alla fine. E’ un’agenda umana che da forma ai tuoi desideri sotto forma di casa e poi trova tutte le persone e le soluzioni per realizzarla, e ti accompagna verso il soddisfacimento dei tuoi bisogni.

Bene, ora che sai cos’è un architetto e a cosa serve, non ti resta che cercare quello più adatto a te.

Non sai da dove cominciare?

Non preoccuparti.

A questo ci ho pensato io. In che modo?

Con il gruppo privato “Committenti Coraggiosi che si trova su Facebook e a cui partecipano attualmente circa 100 committenti di case di paglia

Nel gruppo trovi il mio punto di vista di architetto progettista di case di paglia.

Puoi capire chiaramente il mio modo di lavorare e il mio modo di progettare una casa di paglia.

Inoltre, troverai esempi di progetti di case di paglia in corso, e potrai chiedere ad altri committenti che ci sono già passati come funziona il progetto di una casa di paglia

Ricorda sempre il mio mantra: il punto di partenza per una buona casa di paglia è un committente informato.

Per avere questo e molto altro, in modo assolutamente GRATUITO, non ti resta che richiedere di accedere al gruppo privato su Facebook Committenti Coraggiosi cliccando su questo link.

Hai la mia parola che troverai materiale pronto all’uso di facile comprensione nella tua avventura di una nuova casa di paglia per te e la tua famiglia

Sono sicuro che ne beneficerai immediatamente.

Trovi tutto Qui!

PS. 

Ti senti già pronto per iniziare il tuo progetto

Inizia il percorso della tua nuova casa di paglia con un Piano dei Lavori personalizzato.

Richiedilo qui e ti richiamerò al più presto.